Home page

Schede piante

Tecniche

Patologie

Forum

News

Contatti
Schede piante

Ficus (Ficus Benjamina)

scheda pianta
FicusIl genere Ficus, è molto eterogeneo: vi appartengono parecchie varietà di piante coltivate perchè molto ornamentali, e alberi dai frutti dolcissimi (i fichi appunto); in un mio viaggio in Sud Africa ho avuto modo di apprezzare piante di ficus Benjamina alte come i nostri platani; proprio il ficus Benjamina è forse la specie che differisce maggiormente dalle altre.
Si tratta di un piccolo albero elegante, con rami sottili, penduli, che in natura raggiunge come detto dimensioni notevoli, mentre in vaso non supera i 2-3 m di altezza. I suoi rami sono coperti  di foglie di colore verde vivo, quando sono giovani, e più cupo quando sono adulte; hanno forma ellittica, sono lunghe circa 10 cm e larghe 3 e terminano con una punta. È una specie sempreverde, che può perdere parte delle foglie durante l'inverno; il fenomeno non è allarmante, a meno che il fenomeno non assuma proporzioni eagerate; le foglie cadute verranno progressivamente sostituite quando la pianta riprenderà il suo ciclo vegetativo in primavera.

Esposizione: ben illuminata, ma è consigliabile evitare di ricevere luce solare diretta.
Temperatura: la minima invernale non deve scendere al di sotto dei 14 °C; l'ideale è che si mantenga intorno ai 17 C.
Durante il periodo estivo, è bene tenere all'aperto questa pianta, collocandola all'ombra e proteggendo il vaso, in modo da mantenere un'umidità costante.
Annaffiature: 2 volte alla settimana durante la primavera e l'estate; d'inverno, è sufficiente bagnare ogni 10 giorni, ma il terriccio non deve mai essere asciutto e l'acqua non deve ristagnare nel sottovaso; sia in estate che in inverno, si consiglia di bagnare, una volta ogni 20 giorni, le foglie con acqua tiepida.
Concimazione: in estate, somministrare ogni 15 giorni un concime liquido; d'inverno, le concimazioni vanno ridotte a una volta al mese.
Riproduzione: la riproduzione viene effettuata per talea di ramoscelli giovani; le talee hanno bisogno di una temperatura di 20° C, sotto vetro, sino al momento dell'emissione delle radici.
Una volta che le piante si sono stabilizzate, bisogna rallentarne lo sviluppo al fine di promuovere l'emissione di rami laterali, mediante spuntatura.
Terreno: miscuglio di terra da giardino, terriccio di foglie, sabbia e torba.
Patologie: il nemico numero uno sono le cocciniglie che si annidano sotto le foglie o sul tronco.


Tutti i marchi e nomi citati appartengono ai rispettivi proprietari.
I contenuti di questo sito appartengono a Armando Mancini.
Ogni tipo di riproduzione, con ogni mezzo ed in ogni luogo, è espressamente vietata senza consenso scritto.