Home page

Schede piante

Tecniche

Patologie

Forum

News

Contatti
Schede piante

Tulipano (Tulipa)

scheda pianta
TulipanoPianta appartenente alla famiglia delle Liliacee. Ne esistono molte specie spontanee e molte coltivate.
Si crede che il Tulipano sia originario dell'Oriente; comunque sappiamo che la pianta fu introdotta in Italia nel secolo xv.

Ora Ŕ diffusa in ogni continente. In Europa, il paese dove il Tulipano Ŕ maggiormente coltivato Ŕ l'Olanda dove ne esiste un commercio fiorentissimo.
I Tulipani possono essere semplici o doppi. Le corolle del Tulipano possono essere di qualunque colore; l'altezza della pianta Ŕ molto varia, ve ne sono di varietÓ nanissime e di altissime.
Taluni Tulipani hanno le corolle profumate, altri no; anche la forma delle corolle varia a seconda delle specie.
I fiori si prestano a decorare aiuole, prati, giardini e sono molto utilizzati anche come corolle recise.
Alla pianta di Tulipano occorre un terreno leggero, ricco, non umido, anzi ben drenato.
Sono da evitare i terreni argillosi e compatti come pure le concimazioni recenti le quali farebbero marcire i bulbi. L'esposizione deve essere riparata dal vento e soleggiata.
In ottobre-novembre interrare i bulbi a 10 cm. di profonditÓ e ad una distanza di cm. 10-25 fra loro.
Scalando la piantatura si potranno ottenere fioriture dal marzo al maggio, considerando tuttavia la maggiore o minore precocitÓ della specie prescelta.
Nel momento della fioritura sarÓ necessario riparare con dei teloni per impedire che i raggi diretti e troppo sole attenuino i colori delle corolle. Annaffiature molto moderate e niente concimazioni. Dopo terminata la fioritura bisogna attendere un po' di tempo in modo che le piante vadano in riposo e poi cavare dal terreno i bulbi per metterli nei locali di conservazione.
Volendo praticare la coltivazione in vaso, Ŕ necessario mettere tre bulbi per ogni vaso che abbia un diametro di cm. 15, con terriccio poroso e ricco. L'epoca di questa piantagione Ŕ dopo la metÓ di settembre in avanti. I vasi devono venire interrati ad una profonditÓ di 15-20 cm. e ricoperti con foglie o paglia. Gli stessi vasi devono venire messi nelle serre, all'oscuro allo scopo di far allungare la vegetazione, quando i getti avranno raggiunto la lunghezza di 5 cm.
Dopo, dare alle piante gradatamente pi¨ luce sempre con una temperatura di 13 gradi centigradi.
Per la coltura in vaso sono da preferire i Tulipani a corolla semplice.
Famiglia: liliaceae
Fioritura:
da marzo a maggio
Malattie e parassiti:
cancrena dei bulbi contro la quale esiste un solo rimedio, ossia la distruzione.Gli afidi vanno combattuti con irrorazioni di esteri fosforici.
La ruggine alla quale si rimedia con la poltiglia bordolese irrorata in abbondanza.

Tutti i marchi e nomi citati appartengono ai rispettivi proprietari.
I contenuti di questo sito appartengono a Armando Mancini.
Ogni tipo di riproduzione, con ogni mezzo ed in ogni luogo, Ŕ espressamente vietata senza consenso scritto.