Home page

Schede piante

Tecniche

Patologie

Forum

News

Contatti
Schede piante

Plumbago (Plumbago auriculata)

scheda pianta
Plumbago
La plumbago è una splendida pianta, una delle specie dalla fioritura più copiosa e duratura. Il fiore, simile a quello di Phlox, spunta all'apice della nuova vegetazione in brevi spighe quasi unilaterali. Nella specie tipica è azzurro cielo, mentre nella varietà "Alba" bianco candido. In vaso la pianta può raggiungere i 2 m di altezza e quasi altrettanto di diametro. I getti, lunghi, tendono a flettersi con il tempo; la foglia è piccola e leggermente tomentosa sulla pagina inferiore.
Fioritura: tra giugno e ottobre.
Famiglia: Plumbaginaceae.
Origine: Africa meridionale.
Esposizione: sole, al riparo dal vento; patisce la pioggia.
Substrato: terra da giardino argillo-umica.
Cure colturali: durante il periodo vegetativo annaffiare abbondantemente; sino a fine estate concimare con regolarità ogni settimana. Rrimuovere di frequente le infiorescenze appassite, poiché avendo il calice peloso e coriaceo queste non cadono da sole. Potare regolarmente le piante in forma obbligata (alberello, piramide).
Cure invernali: ricoverare la pianta con il pane di terra asciutto. Potare a metà i getti. Tenere in ambiente luminoso, a 5-8 °C, quasi asciutto; in realtà è  tollerato anche un ambiente più buio e più fresco, ma in tal caso la pianta perde gran parte del fogliame e va quindi potata quasi a raso. A primavera rinvasare e alla ripresa vegetativa trasferire in un sito più caldo.
Parassiti e malattie: rari attacchi di afidi.
Moltiplicazione: a partire da luglio per talea semilegnosa (facile).
Forme di allevamento: la plumbago si lascia allevare a spalliera, ad alberello, a piramide
Tutti i marchi e nomi citati appartengono ai rispettivi proprietari.
I contenuti di questo sito appartengono a Armando Mancini.
Ogni tipo di riproduzione, con ogni mezzo ed in ogni luogo, è espressamente vietata senza consenso scritto.