Home page

Schede piante

Tecniche

Patologie

Forum

News

Contatti
Schede piante

Cordiline (Cordyline australis)

scheda pianta
Cordiline
Sovente questa specie viene chiamata impropiramente Dracaena indivisa. Un’occhiata all’apparato radicale rende evidente la differenza tra le due, infatti le dracene presentano radici spesse, a forma di clava, di color giallo-arancio.
Nel suo ambiente la cordiline può formare alberi di 10-12 m d’altezza, mentre in vaso, oltre a non fiorire, ha dimensioni decisamente minori. Le foglie spadiformi, lunghe circa 1 m, formano un elegante cespo.
Famiglia: Agavaceae.
Origine: Nuova Zelanda.
Esposizione: sole.
Substrato: terra da giardino argillo-umica.
Cure colturali: durante il periodo vegetativo annaffiare con moderazione senza mai lasciar asciugare del tutto il pane di terra. Sino ad agosto-settembre concimare ogni 4 settimane.
Cure particolari: nessuna.
Cure invernali: non ritirare la pianta con il pane di terra umido. Tenere in ambiente luminoso con temperature di 2-10 °C. Annaffiare pochissimo. I cespi eventualmente gelati vanno eliminati. Generalmente la pianta ricaccia a primavera, assumendo un portamento policormico molto ornamentale. Se necessario rinvasare a marzo.
Parassiti e malattie: raramente è colpita.
Moltiplicazione: per seme o per talea apicale o di fusto.
Note utili: una varietà molto suggestiva da allevare come solitario è "Atropurpúrea”, a foglia rossa. Cresce piuttosto lentamente ed è più sensibile al freddo della specie tipica.
Tutti i marchi e nomi citati appartengono ai rispettivi proprietari.
I contenuti di questo sito appartengono a Armando Mancini.
Ogni tipo di riproduzione, con ogni mezzo ed in ogni luogo, è espressamente vietata senza consenso scritto.