Home page

Schede piante

Tecniche

Patologie

Forum

News

Contatti
Schede piante

Scevola (Scaevola aemula)

scheda pianta
Scevola
Scaevola aemula è una novità che ha ovunque molto successo per le sue qualità: abbondanza di fiori, rifiorenza, autopulizia e resistenza alle intemperie. Coltivata come annuale, ha portamento cespuglioso e semiricadente e forma getti lunghi fino a 1 m. I rami principali e laterali recano in cima un gran numero di fiori, larghi 2-25 cm, viola-azzurro, più azzurri che viola a mezz'ombra. Il loro aspetto è simile a quello di un ventaglio. Le foglie, leggermente succulente, permettono alla pianta di resistere anche a una breve siccità.
Fioritura: da aprile fino all'autunno.
Famiglia: Goodeniaceae.
Origine: Australia.
Esposizione: da soleggiata a mezz’ombra.
Substrato: terriccio universale.
Messa a dimora: interrare le piantine acquistate a 20 cm di distanza.
Cure colturali: annaffiare abbondantemente con acqua dolce, evitando con cura i ristagni d’acqua. Somministrare ogni settimana una piccola quantità di concime. Nel suo habitat naturale vegeta in terreno sabbioso e non tollera quindi calcare e sali minerali.
Cure particolari: nessuna. Le corolle sfiorite cadono da sole.
Cure invernali: tenere in ambiente luminoso con una temperatura di 15 °C.
Non proseguire la coltura, la pianta assume di solito un aspetto misero.
Parassiti e malattie: mosche fogliari, mosca bianca, talvolta seccume causato da un fungo del genere Verticillium.
Moltiplicazione: difficile, da praticarsi solo se si è veramente esperti (giardinieri); si effettus talea in inverno a una temperatura di 20 °C.
Forme di allevamento: stupenda pianta da cestino pensile, che se ben curata raggiunge 1 m di diametro. Sta molto bene insieme a pelargoni edera rosa e rossi o margherite a cespuglio.
Tutti i marchi e nomi citati appartengono ai rispettivi proprietari.
I contenuti di questo sito appartengono a Armando Mancini.
Ogni tipo di riproduzione, con ogni mezzo ed in ogni luogo, espressamente vietata senza consenso scritto.