Home page

Schede piante

Tecniche

Patologie

Forum

News

Contatti
Tecniche

I fitofarmaci naturali

Tecniche e consigli

Fitofarmaci naturali

Esistono molte sostanze in grado di proteggere e curare le nostre amate piante; quasi tutti questi rimedi sono caratterizzati dall' essere estremamente bio-compatibili e quindi danneggiano poco o nulla sia l'ambiente circostante che gli animali di affezione.

Estratto di alghe ottenuto da Ascophyllum nodosum

Contiene circa 70 so­stanze differenti, tra i quali vitamine, enzimi, microele­menti, ormoni e aminoacidi, ed ha la funzio­ne di stimolare e rinforzare la cresci­ta; solitamente viene nebulizzato come un concime fogliare.

Calcio di alghe

Il calcio di alghe è in grado di distruggere gli stadi larvali degli insetti nocivi e può essere spolverato sulle foglie contro afidi e anguillule.

Oli eterici

Gli oli eterici hanno invece funzione una stimolante della crescita, ed hanno anche proprietà antisettiche e fungicide. Essi sono contenuti in spray aromatici nonché in preparati a base di aglio, salvia, timo, cipolla, valeriana e camomilla, tutte sostanze ricche di questi oli.

Acido silicico

L’acido silicico è un composto di silicio che irrobustisce il tessuto. Si trova nella polvere di roccia, terra medicamentosa, nella terra silicica nonché in preparazioni a base di infuso di equiseto, comfrey, ortica e achillea millefoglie. La lecitina, sostanza da tempo nota come costituente del sistema nervoso e utilizzata spesso come integratore alimentare, si ottiene soprattutto dalla soia. La leciti­na rinforza la superficie delle foglie ed è un eccellente rimedio contro l’oidio.

Sapone

Il sapone o prodotti saponosi, come quelli ottenuti con sostanza a base di sali di potassio di acidi grassi naturali, penetrano nei corpi degli insetti. Agiscono sulla membrana cellulare e impediscono la respira­zione, determinando una rapida morte dei parassiti. L’olio di paraffina od olio bianco è un prodotto raffinato del petrolio e usato in farmacia per unguenti; as­sunto dai parassiti ne ostruisce l’ap­parato respiratorio.

Piretro

L’estratto di piretro si ottiene dai fiori del Chrysanthemum cinerariifolium ed è coltivato su vasta scala in Afri­ca. L’estratto agisce sul sistema ner­voso degli animali a sangue freddo, ad esempio insetti e ragni (anche pesci), mentre risulta completamente inno­cuo per le api e per gli animali domestici. Per questo motivo è utilizzato tantissimo per la lotta naturale agli insetti.
Tutti i marchi e nomi citati appartengono ai rispettivi proprietari.
I contenuti di questo sito appartengono a Armando Mancini.
Ogni tipo di riproduzione, con ogni mezzo ed in ogni luogo, è espressamente vietata senza consenso scritto.