Uccello del paradiso

Il nome "uccello del paradiso" si riferisce alla curiosa somiglianza del fiore con il capo di un uccello tropicale.

A livello di curiosità, possiamo dire che questo fiore è il simbolo della città di Los Angeles, e che il nome botanico di questa pianta deriva da quello di Charlotte von Mecklenburg-Strelitz (1744-1818), consorte del re Giorgio III d'Inghilterra.
La strelizia è un'erbacea perenne priva di fusto, alta 1-2 m, sempreverde, con foglia ovoidale e coriacea inserita su un lungo picciolo.
L'infiorescenza nasce dalla base della pianta ed è portata da uno stelo molto robusto; ha una strana colorazione blu-arancio ed è inguainata da un coriaceo involucro fogliaceo orlato di rosso.
La strelizia è considerata uno dei fiori da taglio più costosi.
Fioritura: da febbraio ad agosto.
Famiglia: Musacene.
Origine: Africa meridionale.
Esposizione: sole, al riparo dal vento.
Substrato: terra da giardino argillo-umica arricchita di sabbia, oppure miscuglio di torba e argilla.
Cure colturali: nel periodo vegetativo annaffiare moderatamente e sino ad agosto concimare con regolarità ogni 2 settimane. Evitare assolutamente i ristagni d'acqua.
Cure particolari: dopo la fioritura rinvasare in un ampio contenitore ben drenato. Attenzione a non arrecare danno alle radici!
Cure invernali: ricoverare prima del freddo. Tenere in ambiente luminoso, a 8-12 °C, e annaffiare poco.
Parassiti e malattie: cocciniglia.
Moltiplicazione: a primavera per divisione delle piante più vecchie o per seme. Le piante giovani fioriscono dopo almeno 3 o 4 anni.